Compagnia

Red Carpet Teatro è una compagnia di produzione e organizzazione teatrale nata nel 2014 dalla collaborazione tra Serena Nardi, Sarah Collu e Vittorio Bizzi, che si occupano anche della direzione artistica della stessa.

Giorni Dispari Teatro, fondata da Serena Nardi nel 2002, è una realtà impegnata nella formazione e nella produzione teatrale e ad oggi si è affermata tra le principali organizzazioni di didattica teatrale della provincia di Varese.

Uniche nel panorama varesino, le due compagnie hanno fatto della produzione locale di prosa di alto livello il proprio punto di forza, ottenendo grande riscontro di pubblico e critica ed esportando fin da subito i prodotti realizzati su tutto il territorio nazionale.

La poetica della direzione artistica da sempre riassunta nel titolo “Deviazioni – Storie di anime allo sbando” pone l’attenzione e privilegia storie di persone che deviano dai percorsi “normali”, anime inquiete e fragili in attesa di essere accolte. Il nostro palco sia spazio per voci che hanno bisogno di farsi sentire, punto di incontro per storie che, messe in scena, stimolino dialogo, cambiamento, crescita, pensiero. Un teatro che guardi non solo di fronte, ma anche dietro, di lato, da dentro: noi, il testo, i personaggi e, ci auguriamo, il pubblico. Una poetica che nasce da un’anima artistica così grande, che ha bisogno di tre strade per esprimersi, portando sul palcoscenico grandi classici del teatro di prosa, nuove produzioni contemporanee e produzioni di opera lirica.

Dal 2018 Red Carpet Teatro e Giorni Dispari Teatro, nel percorso che ha come obiettivo il ritorno dell’opera a Varese, hanno inaugurato la prima edizione del Varese Estense Festival, appuntamento estivo che si svolge ai Giardini Estensi di Varese e mira alla valorizzazione del territorio attraverso appunto l’opera, il teatro e la musica.

Nei progetti per il futuro il Varese Estense Festival, sostenuto da Fondazione Cariplo e Comune di Varese, vuole diventare un appuntamento fisso e centrale dell’estate varesina.

A partire dalla stagione 2019/2020 la compagnia ha visto il sostegno di Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus e ha racchiuso in un unico cartellone le tre anime del lavoro delle due associazioni: #prosarct, #labrct, #operarct.

Una proposta eclettica dunque, un lavoro che mira a costruire una solida realtà produttiva nella nostra città, una grande attenzione alle risorse locali e tanta voglia di fare rete.

La nostra politica culturale si esprime nella produzione di spettacoli che hanno la finalità di educare un territorio al senso più profondo e ampio del termine “teatro”, sia in termini estetici che contenutistici, per renderlo una componente fondativa e attiva della crescita culturale e sociale del pubblico.

Serena Nardi, Varesina, è regista, attrice, drammaturga.
Svolge per oltre venti anni la professione di attrice teatrale presso importanti teatri nazionali (tra cui Teatro dei Filodrammatici di Milano, Teatro Stabile di Genova e Teatro della Tosse di Genova, Teatro Stabile d’Insubria, Teatro Nuovo di Verona) e studia regia teatrale con G. Strehler, M. Sciaccaluga, G. Gallione, C. Lievi.
Nel 2005 fonda e dirige la Scuola Teatro Varese in collaborazione con il Comune di Varese, una scuola di teatro per bambini, ragazzi e adulti con percorsi di perfezionamento per le professioni del teatro.
Dal 2008 al 2013 ha insegnato Comunicazione teatrale presso l’Università dell’Insubria di Varese.
Debutta nella regia nel 2011 con lo spettacolo tratto dal romanzo di Dario Franceschini La follia improvvisa di Ignazio Rando (ed. Bompiani), di cui cura l’adattamento teatrale in collaborazione con l’autore stesso (spettacolo presentato in molti teatri nazionali) con grande successo di pubblico e critica.
Scrive e cura la regia di vari testi teatrali tra cui Happy birthday Mr. President! (ispirato alla vita di Marilyn Monroe) e Frida K (ispirato alla vita di Frida Khalo), spettacoli che hanno realizzato vari sold-out al Teatro Libero di Milano con grande apprezzamento di critica.
Dal 2011 a oggi ha diretto e presentato in vari teatri una decina di spettacoli di prosa.
Dal 2018 inizia a dedicarsi alla regia lirica (dopo aver lavorato come assistente alla regia di vari registi d’opera presso il Teatro alla Fenice di Venezia, il Teatro Filarmonico di Verona, l’Arena di Verona e il Puccini Opera Festival di Lucca)
E’ ideatrice e direttrice artistica di Varese Estense Festival – Opera, Music and Theatre organizzato dalle Associazioni Red Carpet Teatro e Giorni Dispari Teatro, con il quale riporta l’opera lirica nella città di Varese dopo quasi 100 anni di assenza. Vengono prodotte Suor Angelica di G.Puccini (2018), Don Giovanni di W.A.Mozart (2019) e Madama Butterfly di G.Puccini (2020), spettacoli di cui cura la regia e che ottengono grande successo di pubblico e critica.
Nel 2020 ha ideato ed è direttrice artistica del nuovo progetto IN OPERA Factory, la prima Rete lirica della provincia di Varese e Milano e per la quale, nel 2021, produrrà e curerà la regia di Tosca di G. Puccini e Aida di G.Verdi.
Per il Varese Estense Festival 2021 produrrà e curerà la regia di Le Nozze di Figaro di W.A.Mozart.
Nel 2012 ha pubblicato la raccolta Poesie quasi d’ Amore (Macchione editore).
Nel 2013 ha pubblicato il romanzo Luce e il nodo (Macchione editore) presentato come evento speciale al Premio Chiara dello stesso anno.
Attualmente sta terminando la scrittura del testo teatrale S-regolata, liberamente tratto dal romanzo di Dacia Maraini Chiara di Assisi – Elogio della disobbedienza (ed.Rizzoli), che debutterà al Festival della letteratura di Mantova, al Festival sull’Acqua di Arona e al Festival Assisi OnLive nel 2021.

Sarah Collu, Varesina, è attrice, insegnante, organizzatrice teatrale.
Dopo il diploma in recitazione prosegue e perfeziona la sua formazione con seminari tenuti da artisti e registi internazionali: recitazione cinematografica e studio del Metodo presso New York Film Academy, con Stefania De Santis e Simone Gandolfo; teatro danza con Lara Guidetti, danza con Stefania Toscano. Studia recitazione con Elisabetta Pozzi, Gigi Proietti, Cristina Pezzoli, François Kahn, Corrado D’Elia, Serena Senigaglia, Carmelo Rifici, Pierpaolo Sepe. Segue seminari intensivi di biomeccanica teatrale con Nikolaj Karpov e di Training e script analysis con M. Margotta.
Da 15 anni è attrice teatrale, speaker e doppiatrice, e nel 2017 ha fondato, con Serena Nardi e Vittorio Bizzi, la compagnia di produzione Red Carpet, di cui è direttrice artistica e organizzativa.
E’ direttrice organizzativa di Varese Estense Festival – Opera, Musica and Theatre organizzato dalle Associazioni Red Carpet Teatro e Giorni Dispari Teatro , all’interno del progetto che ha come obiettivo di riportare l’opera lirica nella città di Varese dopo quasi 100 anni di assenza. Nel 2019 cura la produzione di DON GIOVANNI di W.A. MOZART, opera che ottiene grande successo di pubblico e critica con due sold out consecutivi nel Teatro Openjobmetis di Varese.
Dal 2015 insegna dizione, recitazione, studio del personaggio e movimento corporeo presso la scuola Giornidispari Teatro, tiene corsi per bambini dai 3 anni e per adolescenti e adulti; si occupa di formazione ed educazione, attraverso corsi tematici per le scuole e team building per aziende.
Ha lavorato diretta, tra gli altri, da Serena Nardi, Vittorio Bizzi, Gigi Proietti, Corrado D’Elia, Andrea Chiodi, Giulio Bosetti, Pierpaolo Sepe, Francois Kahn, Teresa Pomodoro.
Per il Varese Estense Festival 2021 sarà impegnata nel ruolo di Titania/Ippolita nel SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE , regia di Vittorio Bizzi.

Vittorio Bizzi, è un regista teatrale, drammaturgo, videomaker e organizzatore culturale. Opera in ambito teatrale dal 2004: oltre all’attività come regista ha gestito un workshop permanente di didattica teatrale, ha fondato l’Associazione Culturale Red Carpet Teatro e il Varese Estense Festival. Dirige inoltre l’Accademia Europea Villa Bossi, dedita al perfezionamento musicale e all’avviamento della carriera di giovani musicisti.

Tra i suoi interessi come regista: il rapporto tra teatro e musica come ricerca di “musicalità” nella regia e capacità di “recitazione” del suono (“La Gilda”, adattamento per tre attori e sassofono del racconto di Testori; “Inferno”, con Enzo Curcurù, Sarah Collu e ensemble vocale; “Fuochi”, per tre attori e contrabbasso), l’interpretazione del testo poetico (“Inferno” e altri lavori di poesia; “Ludovico”; “Fuochi”), la ricerca dei fondamenti antropologici del teatro (“Men”, di una giovane drammaturga romana; “Fuochi”), l’interpretazione contemporanea del coro (“Antigone”, con Antonio Zanoletti e Sarah Collu; “Vittima”, con la partecipazione di attori disabili).

È anche sceneggiatore e videomaker: tra i riconoscimenti si segnala il cortometraggio “Mama Milano”, secondo posto al 48ore Film Festival di Milano pur avendo la troupe più piccola tra i dieci finalisti. Questo risultato ha consentito l’ammissione all’edizione 2016 del prestigioso workshop di perfezionamento in regia cinematografica “Fare Cinema”, condotto da Marco Bellocchio.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre informato sugli spettacoli.