IL VANGELO DI FABER

Alessandro Cerea – voce, pianoforte e tastiere

Patrizio Pedotti – chitarra, contrabbasso e mandolino

Fazio Armellini – percussioni

Con Sarah Collu, Greta Collu, Silvia De Lorenzi, Jacopo Girardi,

Leonardo Lempi, Debora Palmieri, Romeo Tofani

Regia di Serena Nardi

NOTE DI REGIA

Cosa ci ha lasciato e, soprattutto, cosa si è portato via Fabrizio de Andrè?

Tra le tante, innumerevoli cose, che si potrebbero elencare ce n’è una che risponde, magicamente, a entrambe le domande. E che è condivisibile da parte di chiunque l’abbia ascoltata, almeno una volta: la sua voce.

Una “voce” di parole scritte e di parole cantate. Una “voce” non misurabile. Che ripercorre, infinitamente, il solco di quella “smisurata preghiera” e nasconde il desiderio furioso di poterla consumare, quindi umanizzare. Desiderio che, con la nostra fragile misura fatta di segni sulla carta e suoni nell’aria, cercheremo di far rivivere attraverso questo spettacolo. Per ringraziarlo ancora una volta.

CREDIT PHOTO